English
Italiano
Česky
Slovensky
Deutsch
Font smaller
Font bigger
High contrast
Low contrast

Partners


ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo
economico sostenibile

 

 

L’Unità di Trasferimento Tecnologico (UTT) dell’ENEA ha maturato una lunga esperienza alla guida di progetti, sviluppando ricerche specifiche e comunicando alle industrie i risultati raggiunti. Questo rappresenta, nell’ENEA, il punto di contatto tra i ricercatori e il mondo industriale in quanto promotore di innovazione. Al momento l’Unità sta gestendo circa dieci progetti differenti, conducendone alcuni o partecipando ad altri come attore attivo nella ricerca e nello sviluppo dei risultati. Vi sono differenti campi di applicazione di questi progetti: dall’analisi ambientale dei prodotti (come la valutazione del ciclo vitale) all’uso di standard di collaborazioni tra industrie, dalla valorizzazione dei risultati della ricerca alla realizzazione di corsi di e-learning.

L’ampia gamma di esperienze è garanzia della capacità di UTT di affrontare differenti aspetti della realizzazione del progetto e di gestire e risolvere positivamente eventuali problemi che possono sorgere in fase di sviluppo delle attività.

Contatti: 
http://www.enea.it/
Gianluca Dagosta - gianluca.dagosta@enea.it

 

 

CUP 2000

 

 

CUP 2000 ha partecipato a numerosi progetti europei del VI e VII Programma Quadro, al fine di innovare i servizi socio-sanitari e fornire nuovi servizi all’utente finale, migliorando la qualità della vita e supportando la vita sociale degli anziani, aiutandoli a combattere la solitudine.
In particolare, il progetto OLDES ha realizzato una piattaforma di telecompagnia e di telemedicina dedicata agli anziani  nelle città di Bologna e di Praga. Nel pilot di Bologna sono state coinvolte più di 100 persone anziane. Il progetto CONFIDENCE ha sviluppato un sistema di monitoraggio delle cadute e degli eventi anomali rivolto agli anziani.

Le Business Unit "Reti e-Care, socio-sanitarie e servizi per gli enti locali" e "e-Health Ferrara" si occupano dell’integrazione dei servizi socio-sanitari quali assistenza domiciliare per gli anziani utilizzando le più avanzate tecnologie ICT ed integrando servizi pubblici, volontariato, telemedicina e tele-assistenza. Fino ad oggi la rete e-Care ha coinvolto 3.000 persone.
CUP200 ha realizzato anche SOLE, la rete di sanità on-line, ed il Fascicolo Sanitario Elettronico, che mettono in comunicazione ospedali, assistenza sul territorio (4000 tra Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta) ed i 4,3 milioni di cittadini della regione Emilia-Romagna.

Contact: 
http://www.cup2000.it/ 
Teresa Gallelli, teresa.gallelli@cup2000.it

 

 

Provincia di Ferrara

 

I principali progetti sviluppati dalla Provincia di Ferrara coinvolgono diversi settori: pianificazione territoriale a livello intermedio, gestione del territorio, ambiente, pianificazione dell’offerta di formazione, formazione professionale, politiche del lavoro, agricoltura, partecipazione al piano per la salute e a quello socio-assistenziale. Per quanto riguarda l’ultima tematica, le competenze della Provincia soddisfano positivamente le esigenze di cooperazione transnazionale del progetto SPES, lavorando quotidianamente con soggetti e parti interessate al campo della salute sul proprio territorio. La struttura interna della Provincia prevede un dipartimento di Politiche Comunitarie di solida esperienza in programmi e progetti europei. Dato l'impegno nella realizzazione di progetti transnazionali, la Provincia può essere considerata un punto di riferimento per la partnership. I risultati del progetto saranno utilizzati in base ai risultati del pilot sviluppato nella Provincia di Ferrara e in base alle discussioni/relazioni già esistenti tra i partner italiani che partecipano alla proposta SPES (Azienda Sanitaria Locale di Ferrara, CUP 2000 e Provincia).

Contatti:
http://www.provincia.fe.it/
Claudia Ziosi, claudia.ziosi@provincia.fe.it

 

 

Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara

 

 

Lo scopo di questo istituto (www.ausl.fe.it) è quello di promuovere e tutelare la salute individuale e collettiva dei cittadini residenti nella Provincia di Ferrara (351.000 abitanti) e di supportare la popolazione nel proprio territorio, al fine di migliorare il più possibile la loro vita, garantendo livelli di assistenza di base, come stabilito dalla normativa nazionale e regionale. L’Autorità Locale di Ferrara è costituita, a livello amministrativo, da un numero complessivo di 6 ospedali (Argenta, Bondeno, Cento, Comacchio, Copparo e Lagosanto) e 3 distretti sanitari (Ovest, Centro-Nord e Sud-Est). Ogni distretto si occupa dei cittadini attraverso pratiche di supporto, luoghi di consulenza, residence e servizi di assistenza domiciliare. Ognuna delle tipologie di sostegno menzionate sono mirate alle particolari esigenze dei pazienti della zona.

 Per quanto riguarda il progetto SPES, parte dell’attività dell’organizzazione si propone di:

  • Qualificare i servizi offerti e gli interventi di prevenzione, clinici e di soccorso, sviluppando la capacità di analizzare i bisogni di salute della popolazione ed individuare le priorità.
  • Valutare l’adeguatezza e i risultati delle azioni svolte.
  • Sviluppare la continuità del sistema clinico e di soccorso, adottando un’organizzazione integrata e soluzioni gestionali.
  • Rafforzare la capacità dei servizi territoriali per rispondere ai bisogni degli individui e della comunità.

Essere il contatto diretto con i fornitori di cura a livello locale e il coinvolgimento della Local Health Authority di Ferrara, giustificano la partecipazione al progetto SPES, per quanto riguarda la facilitazione del dispiegamento dei pilot. In questo senso, le competenze dell’organizzazione coincidono con i risultati del progetto SPES relative all’attuazione e alla valutazione dei servizi di cura forniti per il benessere dei cittadini del proprio territorio.

Contatti: 
http://www.ausl.fe.it/
Matias de la Calle, m.delacalle@ausl.fe.it

 

 

Fonds Soziales Wien



In quanto organizzazione responsabile al sovvenzionamento e alla fornitura di servizi sociali a persone anziane bisognose di assistenza infermieristica nella città di Vienna, il Fondo Sociale ha alle spalle anni di intensa esperienza e competenza nel campo della fornitura di servizi per le persone che soffrono di disturbi di demenza. Nei centri geriatrici diurni e nelle unità di cura mobili in particolare, il Fondo Sociale di Vienna ha lavorato a lungo sui bisogni e sui requisiti riguardanti l’assistenza agli anziani affetti da demenza. Squadre multi-professionali composte da terapisti, assistenti sociali, personale infermieristico e aiuti domiciliari supportano le persone anziane nello svolgere attività individuali e di gruppo per migliorare la qualità della loro vita e mantenere la propria autonomia, per quanto possibile, entro i limiti della disabilità, del disorientamento mentale e della necessità di assistenza.

L’introduzione di nuove tecnologie in questo campo può essere un importante contributo al fine di consentire l’integrazione sociale di questa categoria di persone altamente vulnerabili. Per questa ragione, in base al sostegno e alle sovvenzioni concesse alle persone anziane bisognose di assistenza infermieristica e affetti da demenza, il Fondo Sociale di Vienna è in grado di contribuire, adattare ed implementare nuove applicazioni tecnologiche.

Contatti: 
http://www.fsw.at/
Christine Petioky, christine.petioky@fsw.at

 

 

Università di Vienna

 

 

Il gruppo di ricerca della Scientific Computing dell’Università di Vienna (UVIE) ha ottenuto il riconoscimento internazionale nel campo del software per alte prestazioni di computing, data mining e data management. La sua ricerca concerne la progettazione e lo sviluppo di linguaggi, strumenti software e ambienti di programmazione, con l’obiettivo di rendere accessibili le piattaforme di computing parallelo ad una vasta gamma di utenti, sia a livello di studio, che a livello industriale. Grazie al progetto GridMiner, UVIE vanta una lunga esperienza in data mining, nell’integrazione con flussi di lavoro, nell’accesso ai dati e nel sostegno di una serie di progetti di assistenza medica. Inoltre, UVIE è stato il partner tecnologico chiave all’interno del progetto EU FP6 project @neurIST, con il compito di associare i dati clinici dei pazienti in modo sicuro tramite architetture orientate ai servizi.

Contatti:
http://par.univie.ac.at/
Prof. Brezany Peter, brezany@par.univie.ac.at

 

 

Mesto Košice


La città è il centro amministrativo della regione di Kosice, ed è divisa in quattro distretti principali. In quanto entità giuridica indipendente, la città è divisa in 22 quartieri, ognuno con la propria amministrazione. Nel complesso, le responsabilità amministrative, organizzative e speciali, anche per la realizzazione del progetto SPES, sono stabilite dall’Autorità Comunale di Kosice, in collaborazione con i quartieri di riferimento. La città di Kosice è governata dal Sindaco e dal Consiglio Comunale, e ogni quartiere elegge il proprio Consiglio e Leader del Consiglio. La città di Kosice gestisce le sue proprietà e quelle ad essa affidate in maniera indipendente, entro i limiti stabiliti dalla legge. La città inoltre gestisce anche le proprie entrate e quelle affidate a finanziari.

Kosice conta complessivamente 1.309 dipendenti. Il comune è composto da dipartimenti che garantiscono l’amministrazione degli affari professionali. L’elaborazione e l’attuazione dei progetti rientrano nei compiti del Dipartimento dello Sviluppo Strategico. Kosice ha una vasta esperienza nella creazione e nella realizzazione di progetti e lo scopo delle sue attività coinvolge un’ampia gamma di tematiche riguardanti la vita sociale della città.

Contatti: 
http://www.kosice.sk/
Petr Meluch, meluch@kosice.sk

 

 

Technická univerzita v Košiciach

 

 

L’Università Tecnica di Kosice (TUK) è la seconda università tecnica in Slovacchia. Il numero di studenti che attualmente frequentano le nove facoltà TUKE supera i 16.000. Di questi, circa 13.000 sono studenti a tempo pieno, tra i quali rientrano 8.500 studenti Bachelor, 4.000 studenti di master e più di 500 dottorandi. Gli insegnanti sono quasi 900, e si contano altrettante presenze di staff di ricerca e amministrativo. La Facoltà di Ingegneria Elettrica ed Informatica, Dipartimento di Cibernetica ed Intelligenza Artificiale (DCAI), ha un trascorso storico nel campo della ricerca applicata nel settore del knowledge management, knowledge delle tecnologie, modelli di knowledge basati sulla conoscenza, tecnologia web, e-government, data mining e text mining. Il Centro per le Tecnologie dell’Informazione (CIT) rappresenta un luogo di lavoro comune all’interno dell’Istituto di Informatica dell’Accademia Slovacca delle Scienze di Bratislava e dell’Università Tecnica di Kosice all’interno del DCAI. I ricercatori impegnati in questo centro hanno maturato esperienze con vari servizi ICT, Service-Oriented Architecture e Web Services, progettazione e realizzazione di applicazioni di supporto finalizzate all’e-government o e-learning, differenti conoscenze tecnologiche ed attività informatiche. Queste conoscenze sono stata acquisite grazie alla realizzazione di progetti europei o nazionali quali KP-Lab, Webocracy, KnowWeb, Data Mining Meteo, Centro Slovacco di Eccellenza I. e II., ecc.

Contatti: 
http://www.tuke.sk/
Frantisek Babic, frantisek.babic@tuke.sk

 

 

Ceca Technical University di Praga

 

 

CVUT è l’istituto di ricerca più grande della Repubblica Ceca (il personale accademico è composto da oltre 1.700 elementi). Il Dipartimento di Cibernetica (Unità di Ricerca) presso la Facoltà di Ingegneria Elettrica del CVUT ha come obiettivo l’alta qualità della ricerca nel campo dell’intelligenza artificiale, la percezione della macchina, la robotica, l’ingegneria biomedica (in particolare i sistemi multi-agente), data mining, pattern recognition, sistemi basati sul knowledge, l’elaborazione di dati medici e robotica collaborativa. Questa ricerca viene svolta in due centri – Il Gerstner Laboratory for Intelligent Decision Making and Control (http://gerstner.felk.cvut.cz/) e il Centre of Machine Perception (http://cmp.felk.cvut.cz/). Nel 2000 il Dipartimento di Cibernetica CVUT ha ricevuto il premio “Centro di Eccellenza Europeo” (MIRACLE) da parte della Commissione Europea. Il dipartimento ha esperienza in design e sviluppo di robot intelligenti e di veicoli auto-guidati, basati su sofisticati sensori e sulla comprensione e sull’elaborazione di dati.

Contatti: 
http://cyber.felk.cvut.cz 
Olga Štěpánková, step@labe.felk.cvut.cz

 

 

Pro DEEP o.s.

 

 

ProDeep, ONG è stata fondata da Deep organizxation Protected ICT perché agisse in campo sociale. L’area ICT della Protected Deep impiega 52 persone disabili. Questa organizzazione, finanziariamente, materialmente, tecnicamente e, se necessario, personalmente, fornisce sostegno alle attività della ProDeep ONG. Si presume che, dopo il completamento del progetto pilota, 20 dipendenti dell’area ICT della Protected Deep saranno dotati di strumenti di assistenza (ad esempio attuatori per l’apertura/chiusura di finestre e porte, localizzatori all’aperto grazie alla tecnologia GPS, controllo dell’inclinazione del letto, ecc.). Deep ONG collabora strettamente con l’ONG del castello Habronavsky, dove gli strumenti di assistenza saranno ulteriormente utilizzati per consentire ai residenti di vivere una vita indipendente. In collaborazione con la città di Brno, verranno adottati dei dispositivi di assistenza per il primo test nei servizi sociali della città. Dopo il completamento del progetto ci aspettiamo una maggiore diffusione dello stesso e un servizio di manutenzione dei dispositivi di assistenza per i clienti. ProDeep ONG prevede, dopo il completamento del progetto, un’implementazione dei servizi sociali di emergenza tramite call center. 

Contatti:
http://www.prodeep.cz/
Adéla Kolouchová, kolouchova@deep.cz

 

 

 

CETIC

 

 

http://www.cetic.be/

 

 

 

Partners Associati


Municipality of Brno (CZ)

Caritas Archdioceses of Vienna (AU)


This project is implemented through the CENTRAL EUROPE Programme co-financed by the ERDF.

© ČVUT – SPES. All rights reserved. Powered by Spacer CMS.